Patate

Snack

Aperitivo

Merenda

Formati speciali

Codice Etico

Introduzione

PATA S.P.A. è un’azienda attiva sul mercato dal 1981 operante nel settore della produzione,lavorazione e confezione di prodotti alimentari ed in particolare: patate fritte, estrusi di mais,poccorn, tortilla, pellet e arachidi.L’attività aziendale si svolge in più capannoni, tutti in Castiglione delle Stiviere, il cui principale è invia Maestri del Lavoro nr. 48, gli altri nelle immediate vicinanze, in via Fossadone.È in corso un importante progetto di ampliamento volto alla creazione di nuovi spazi, stante ilcostante incremento delle attività, ed alla razionalizzazione di quelli già esistenti.PATA S.P.A. dà complessivamente lavoro ad un numero di dipendenti che si aggira sui 350, di cui oltre100 interinali.La compagine sociale è composta da 3 soci: il sig. Gobbi Remo, amministratore unico, detiene il 90%delle azioni; la sig.ra Chiodi Alessandra e il sig. Gobbi Marco, che detengono il 05% ciascuno.Il capitale sociale – deliberato, sottoscritto e versato – è di euro 22.000.000,00.

Trattasi dunque, con ogni evidenza, di realtà aziendale in costante crescita ed espansione

È convincimento di PATA S.P.A. che l’etica nella conduzione degli affari sia condizione per il successodell’impresa e strumento per la promozione dalla propria immagine e il raggiungimento di livelli dieccellenza, elementi quest’ultimi, che rappresentano un valore primario ed essenziale per la Società.A tal fine, PATA S.P.A. ha deciso di adottare un codice etico aziendale che, in linea con i principi dicomportamento di lealtà e onestà già condivisi dall’azienda, è volto a regolare, attraverso normecomportamentali, l’attività dell’azienda stessa fissando i principi generali cui deve conformarsi. Anchein un’ottica di organizzazione del lavoro sempre più efficace.

1. Presentazione del codice etico

1.1. Il Codice Etico

In ambito di business, l’assenza di una considerazione etica del proprio agire potrebbe portare acomportamenti «potenzialmente opportunistici», dettati dall’errata convinzione di stare facendo ilbene dell’Azienda. Perciò appare evidente il valore di un Codice Etico volto a ribadire che in nessunmodo la convinzione di agire a vantaggio dell’Azienda può giustificare l’adozione di comportamenti incontrasto con princìpi e valori condivisi. Il documento che segue non serve ad accrescere il grado diconformità alla legge o la reputazione di PATA S.P.A., perché responsabilità legale, osservanza delleleggi e correttezza sono una condizione imprescindibile per l’esistere stesso dell’Azienda, e nonpossono quindi essere considerati obiettivi di un Codice Etico. Obiettivo primario del Codice Etico èrendere comuni e diffusi i valori in cui l’Azienda si riconosce, a tutti i livelli, facendo sì che chiunque,ogniqualvolta è chiamato a prendere una decisione, si ricordi con chiarezza che a essere in gioco nonsono soltanto gli interessi, i diritti e i doveri propri, ma anche quelli degli altri. In altre parole si deveessere consapevoli che il benessere e il rispetto di tutti, devono essere sempre ed esplicitamente presiin considerazione in ogni fase dell’agire quotidiano.

1.2. Ambito di applicazione del codice etico

Destinatari del Codice Etico sono tutti gli Esponenti Aziendali, senza alcuna eccezione, e tutti color che,direttamente o indirettamente, stabilmente o temporaneamente instaurano rapporti o relazioni conPATA S.P.A. ed operano per perseguirne gli obiettivi. PATA S.P.A. richiede, inoltre, a tutti i fornitori,appaltatori e subappaltatori, una condotta in linea con i principi generali del presenteCodice, fermo restando il rispetto delle specificità culturali e sociali. Gli Esponenti Aziendali di PATAS.P.A. hanno l’obbligo di conoscere le norme, astenersi da comportamenti contrari ad esse, rivolgersial superiore o all’Organo Amministrativo o all’Organismo di Vigilanza preposto per chiarimenti odenunce, collaborare con le strutture deputate a verificare le violazioni e non nascondere allecontroparti l’esistenza di un Codice. Nei rapporti d’affari, le controparti devono essere informatedell’esistenza di norme di comportamento e devono rispettarle. L’osservanza delle norme del CodiceEtico è parte essenziale delle obbligazioni contrattuali di tutti i dipendenti ai sensi dell’Art. 2104 del Codice Civile italiano. Il presente Codice etico ha validità sia in Italia sia all’estero, pur trovandoragionevole applicazione alle diverse realtà culturali, politiche, sociali, economiche e commerciali deivari paesi in cui la PATA S.P.A. opera.

2. Rapporti con gli stakeholders

2.1

PATA S.P.A. aspira e mantenere e sviluppare un rapporto di fiducia con i suoi stakeholders, cioè con quelle categorie di individui, gruppi, persone giuridiche e istituzioni il cui apporto è richiesto per realizzare gli obiettivi dell’azienda e consolidare le proprie perfomance. Sono stakeholders coloro che compiono investimenti a vario titolo connessi alle attività di PATA S.P.A. e, quindi, i collaboratori, i dipendenti, i fornitori, i partners d’affari, le banche.

2.2 Rapporti con i clienti

Sono obiettivi di primario interesse aziendale: - la piena e costante soddisfazione del Clientedestinatario delle prestazioni; - la creazione di un solido rapporto con il Cliente fondato su principi dicorrettezza, trasparenza, efficienza e cortesia; - il mantenimento di un comportamento professionale,competente e collaborativo nei riguardi dei clienti. Ai clienti devono essere sempre forniteinformazioni complete, veritiere, esaurienti ed accurate. Nel rapporto con il Cliente deve esserecostantemente garantita la massima riservatezza e rispettate tutte le norme in materia di privacy.Nell’avviare relazioni commerciali con nuovi clienti, ovvero nel gestire relazioni già in essere, devonoessere evitati i rapporti, anche indiretti, con soggetti dei quali sia conosciuta o sospettatal’appartenenza ad organizzazioni criminali, anche di stampo mafioso o terroristiche, o comunqueimplicati in attività illecite. È da evitare, inoltre, ogni contatto con soggetti privi dei necessari requisitidi serietà ed affidabilità commerciale, ovvero che svolgano attività che, anche in maniera indiretta,ostacolino lo sviluppo umano e contribuiscano a violare i diritti fondamentali della persona. Inrelazione ad eventuali problemi che possano insorgere nel rapporto con i clienti, va privilegiata laricerca di soluzioni amichevoli, nella prospettiva di superare le posizioni divergenti e giungere ad unaconciliazione. Nei rapporti con i clienti, chi agisce per conto di PATA S.P.A. non deve accettare odoffrire compensi di nessun tipo ed entità, omaggi che non siano di modico valore o trattamenti difavore, nell’intento di favorire illecitamente gli interessi di PATA S.P.A.. La società valuta attentamentela congruità e la fattibilità delle prestazioni richieste, con particolare riguardo alle condizioninormative, tecniche ed economiche, in modo da rilevare tempestivamente le anomalie e in nessuncaso assumendo impegni contrattuali che possano mettere la Società nelle condizioni di doverricorrere ad inammissibili risparmi sulla qualità della prestazione, sui costi del personale o sullasicurezza del lavoro. Nei rapporti con la Clientela/Committenza, PATA S.P.A. assicura correttezza echiarezza nelle trattative commerciali e nell’assunzione dei vincoli contrattuali, nonché il fedele ediligente adempimento degli stessi.

2.3 Rapporti con i fornitori

Nei rapporti di appalto, approvvigionamento e, in genere, di fornitura di beni e/o servizi, PATA S.P.A. valorizza l’importante contributo dei propri fornitori, la collaborazione dei quali rende possibile la concreta realizzazione quotidiana dell’attività d’impresa. Tutti i processi di acquisto intrapresi da PATA S.P.A. devono mirare a conciliare, ad un tempo, la ricerca del massimo vantaggio competitivo dell’Azienda stessa e la concessione delle medesime opportunità a ciascun fornitore, in un contesto di reciproca lealtà, correttezza e imparzialità. PATA S.P.A. s’impegna a promuovere nei confronti dei fornitori il rispetto delle condizioni ambientali e sociali.

2.4 Rapporti con collaboratori - dipendenti

PATA S.P.A. riconosce la centralità delle risorse umane nella convinzione che il principale fattore disuccesso di ogni impresa sia costituito dal contributo professionale delle persone che vi operano, inun quadro di lealtà e fiducia reciproca. PATA S.P.A. tutela la sicurezza e la salute nei luoghi di lavoroe ritiene fondamentale, nell’espletamento dell’attività economica, il rispetto dei diritti dei lavoratori.La gestione dei rapporti di lavoro è orientata a garantire pari opportunità e a favorire la crescitaprofessionale di ciascuno.

2.5 Rapporti con Associazioni, Organizzazioni politiche, Organizzazioni sindacali

L’eventuale finanziamento da parte della PATA S.P.A. ad organizzazioni no-profit, associazioni,fondazioni, comitati, partiti e candidati politici deve avvenire nel rispetto della legge e delle normativevigenti. La corresponsione di detti finanziamenti deve essere comunque espressamente autorizzatada parte delle funzioni interne preposte alla gestione di tali rapporti. PATA S.P.A. può aderire alleassociazioni e/o organismi economici e sindacali, di lavoro e di servizio.

3. Valori

3.1 Onestà e Trasparenza

L’onestà rappresenta il principio fondamentale per tutte le attività del Gruppo PATA S.P.A., le sue iniziative, i suoi prodotti, i suoi rendiconti e le sue comunicazioni e costituisce elemento essenziale della gestione aziendale. I rapporti con gli stakeholder, a tutti i livelli, devono essere improntati a criteri e comportamenti di correttezza, coerenza, lealtà e reciproco rispetto. PATA S.P.A. dialoga in modo chiaro, trasparente, accurato e tempestivo, con i suoi stakeholder.

3.2 Centralità della persona

In coerenza con la propria visione etica di fondo PATA S.P.A. promuove il valore della persona attraverso il rispetto dell’integrità fisica, culturale e morale e il rispetto della dimensione di relazione con gli altri. PATA S.P.A. sostiene e rispetta i diritti umani in ogni ambito del proprio agire e della propria sfera d’influenza.

3.3 Tutela del lavoro

PATA S.P.A. si impegna a non usufruire, neppure indirettamente, sia del lavoro forzato e obbligatorio,sia del lavoro minorile. Rifiuta ogni discriminazione in base all’età, al sesso, alla sessualità, allo statodi salute, alla razza, alla nazionalità, alle opinioni politiche e alle credenze religiose; ripudia ogni formadi discriminazione nelle politiche di assunzione e nella gestione delle risorse umane. PATA S.P.A. siimpegna a impedire ogni forma di mobbing e di sfruttamento del lavoro, sia diretto che indiretto, e ariconoscere nel merito, nelle prestazioni di lavoro e nelle potenzialità professionali i criterideterminanti per gli sviluppi retributivi e di carriera.

3.4. Rispetto delle norme

Nell’ambito della loro attività professionale, i dipendenti e i collaboratori a vario titolo della PATAS.P.A. sono tenuti a rispettare con diligenza le leggi vigenti, il presente Codice etico, i regolamentiinterni e, ove applicabili, le norme di deontologia professionale. In nessun caso il perseguimentodell’interesse di PATA S.P.A. può giustificare una condotta in violazione di tali norme.

4. Norme e standard di comportamento

4.1. Conflitti di interesse

Nella conduzione di qualsiasi attività di interesse di PATA S.P.A., devono sempre essere ridotte al minimo le situazioni ove i soggetti coinvolti siano in conflitto di interesse. Si ritiene sussistente un conflitto di interesse sia nel caso in cui un dipendente, un collaboratore o un dirigente persegue un obiettivo diverso da quello perseguito da PATA S.P.A. o si procuri volontariamente un vantaggio personale in occasione del compimento di attività svolte nell’interesse della PATA S.P.A., sia nel caso in cui i rappresentanti dei clienti, degli appaltatori, dei subappaltatori, dei fornitori o delle istituzioni pubbliche o private, agiscano in contrasto con i doveri fiduciari legati alla loro posizione.

4.2. Regali, omaggi e benefici

È vietato, nei rapporti con i pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio, dare o prometteredenaro o altra utilità sotto qualsiasi forma, sia che la condotta sia realizzata nell’interesse esclusivodel soggetto agente, sia che sia posta in essere a vantaggio o nell’interesse di PATA S.P.A.. È vietatoaltresì effettuare qualsiasi forma di regalo, omaggio, o concedere benefici a soggetti che hannorapporti commerciali e/o imprenditoriali con PATA S.P.A., fatto salvo il caso in cui – tenuto ancheconto dei paesi in cui PATA S.P.A. opera – tali forme di regalo, omaggio o beneficio siano di modicovalore e rientrino nelle ordinarie prassi e consuetudini. In ogni caso ciascun dipendente ocollaboratore PATA S.P.A., prima di procedere ad effettuare una qualsiasi forma di regalo, omaggio obeneficio che superi il modico valore così come considerato in Italia (indicativamente euro 50,00)deve chiedere espressa autorizzazione al responsabile dell’ufficio e/o dell’unità organizzativa con laquale collabora, affinchè sia concordata la condotta da tenere.Il responsabile dell’ufficio e/o dell’unità organizzativa deve chiedere l’autorizzazione al propriosuperiore gerarchico per le iniziative che ritiene di assumere direttamente. In ogni caso, chiunqueopera in nome e per conto di PATA S.P.A., si dovrà astenere da pratiche non consentite dalla legge,dagli usi commerciali o dai codici etici – se noti – degli interlocutori pubblici e/o privati con cui harapporti sia in Italia che all’estero. I dipendenti e i collaboratori di PATA S.P.A. che in ragionedell’attività svolta per la società ricevono regali, omaggi o benefici in qualsiasi forma sono tenuti adarne comunicazione al responsabile dell’ufficio e/o dell’unità organizzativa alle cui dipendenzeoperano, se lavoratori dipendenti, ovvero con cui collaborano, se collaboratori, o, sempre sedipendenti, al diretto superiore gerarchico, che provvederà ad informare uno dei componenti delConsiglio di Amministrazione, qualora l’entità dei regali, omaggi o benefici superi il modico valorevalutato secondo gli usi e le consuetudini in vigore nel luogo e per il settore di attività in cui opera ildipendente o il collaboratore. È vietato ai dipendenti o ai collaboratori di PATA S.P.A. riceverequalsiasi forma di regalo, omaggio o beneficio, da soggetti che operino con PATA S.P.A., nei rapporti incui la Società rivesta la qualifica di concessionario di appalti di opere pubbliche o di incaricato dipubblico servizio.

4.3. Trasparenza della contabilità, documentazione e rendicontazione

PATA S.P.A. opera con la massima trasparenza contabile coerentemente con le migliori pratiche di business. Tale trasparenza si fonda sulla verità, accuratezza e completezza dell’informazione di base per le relative registrazioni contabili. Per ogni operazione è conservata agli atti un’adeguata documentazione di supporto dell’attività svolta, tale da consentire l’agevole registrazione contabile, l’individuazione dei diversi livelli di responsabilità e la ricostruzione accurata dell’operazione. Ciascuna registrazione contabile, a sua volta, deve riflettere esattamente ciò che risulta dalla documentazione di supporto.

4.4. Controllo interno

PATA S.P.A. riconosce la massima importanza al controllo interno inteso come un processo, svoltodagli Esponenti Aziendali, finalizzato ad agevolare la realizzazione degli obiettivi aziendali, asalvaguardare le risorse, ad assicurare la conformità alle leggi ed ai regolamenti applicabili, apredisporre bilanci e dati economico-finanziari attendibili, veritieri e corretti. Per questo fine PATAS.P.A. ha creato e sviluppato nel tempo un insieme di strumenti, procedure e meccanismi idonei agestire il funzionamento ed il monitoraggio dell’organizzazione. Ben consapevole che il sistema dicontrollo interno rappresenta un elemento che caratterizza una buona gestione dell’Azienda, di PATAS.P.A. si impegna ad operare affinché la sensibilità del personale alla necessità del controllo possaessere accresciuta a tutti i livelli organizzativi. Allo stesso tempo, tutti gli Esponenti Aziendali devonosentirsi responsabili dell’aggiornamento e gestione di un efficace sistema di controllo interno. Perquesto motivo la dirigenza non deve limitarsi a partecipare al sistema di controllo nell’ambito delleproprie competenze, ma deve impegnarsi a condividerne valori e strumenti con ciascun collaboratoreo collega. Tutti devono sentirsi responsabili della salvaguardia dei beni dell’Azienda (siano essimateriali o immateriali) e del loro corretto utilizzo. E’ fatto divieto di utilizzare in modo improprio odanneggiare i beni e le risorse dell’Azienda e di consentire ad altri difarlo.

4.5. Corruzione e concussione

PATA S.P.A. si impegna a mettere in atto tutte le misure necessarie a prevenire ed evitare fenomeni di corruzione e concussione. Non è consentito che siano versate somme di denaro, esercitate altre forme di corruzione allo scopo di procurare vantaggi diretti o indiretti all’Azienda stessa. Si fa divieto di accettare doni o favori da parte di terzi che oltrepassino le normali regole di ospitalità e cortesia. Questo vale sia nel caso in cui un Esponente Aziendale persegua un interesse diverso dalla missione di impresa o si avvantaggi personalmente di opportunità d’affari.

4.6. Diligenza e correttezza nella gestione dei contratti

I contratti e gli incarichi di lavoro devono essere eseguiti secondo quanto stabilito consapevolmente dalle parti. Per una corretta gestione dei rapporti contrattuali di PATA S.P.A. si impegna a garantire una informativa ampia ed esaustiva verso tutti i dipendenti e collaboratori coinvolti nelle attività previste dai contratti stipulati.

5. Area Risorse Umane

PATA S.P.A. garantisce un adeguato grado di professionalità nell’esecuzione dei compiti assegnati ai propri collaboratori. A tal fine, è impegnato a valorizzare ed accrescere le competenze delle proprie risorse umane, mettendo a disposizione delle medesime idonei strumenti di formazione, di aggiornamento professionale e di sviluppo. Ai collaboratori, la cui l’integrità fisica e morale è considerata valore primario della Società, vengono garantite condizioni di lavoro rispettose della dignità individuale, in ambienti di lavoro sicuri e salubri

5.1. Selezione del personale

La valutazione del personale da assumere da parte di PATA S.P.A. è effettuata in base allacorrispondenza dei profili dei candidati rispetto a quelli attesi e alle esigenze aziendali, nel rispettodelle pari opportunità per tutti i soggetti interessati. Le informazioni richieste sono strettamentecollegate alla verifica degli aspetti previsti dal profilo professionale e psicoattitudinale, nel rispettodella sfera privata e delle opinioni del candidato. La Funzione Risorse Umane, nei limiti delleinformazioni disponibili, adotta opportune misure per evitare favoritismi, nepotismi, o forme diclientelismo nelle fasi di selezione e assunzione.

5.2. Costituzione del rapporto di lavoro

Il personale di PATA S.P.A. è assunto con regolare contratto di lavoro; non è tollerata alcuna forma di lavoro irregolare o di “lavoro nero”. Alla costituzione del rapporto di lavoro ogni collaboratore riceve accurate informazioni relative a: • caratteristiche della funzione e delle mansioni da svolgere; • elementi normativi e retributivi, come regolati dal contratto collettivo nazionale di lavoro; • norme e procedure da adottare al fine di evitare i possibili rischi per la salute associati all’attività lavorativa. Tali informazioni sono presentate al collaboratore in modo che l’accettazione dell’incarico sia basata su un’effettiva comprensione.

5.3. Gestione del personale

PATA S.P.A. evita qualsiasi forma di discriminazione nei confronti dei propri collaboratori. Nell’ambitodei processi di gestione e sviluppo del personale, così come in fase di selezione, le decisioni prese sonobasate sulla corrispondenza tra profili attesi e profili posseduti dai collaboratori (ad esempio in casodi promozione) e/o su considerazioni di merito (ad esempio assegnazione degli incentivi in base airisultati raggiunti). L’accesso a ruoli e incarichi è anch’esso stabilito in considerazione dellecompetenze e delle capacità.

5.4. Equità dell’autorità

Nell’instaurarsi di relazioni gerarchiche PATA S.P.A. si impegna a fare in modo che l’autorità sia esercitata con equità e correttezza evitandone ogni abuso. In particolare, PATA S.P.A. garantisce che l’autorità non si trasformi in esercizio del potere lesivo della dignità e autonomia del collaboratore, e che le scelte di organizzazione del lavoro salvaguardino il valore dei collaboratori. Costituisce abuso della posizione di autorità richiedere, come atto dovuto al superiore gerarchico, prestazioni, favori personali o qualunque comportamento che configuri una violazione del Codice Etico.

5.5. Interventi sull’organizzazione del lavoro

Nel caso di riorganizzazione del lavoro, è salvaguardato il valore delle risorse umane prevedendo, ove necessario, azioni di formazione e/o di riqualificazione professionale.

5.6. Sicurezza e salute

PATA S.P.A. si impegna a diffondere e consolidare una cultura della sicurezza sviluppando la consapevolezza dei rischi, promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutti i collaboratori; inoltre PATA S.P.A. opera per preservare, soprattutto con azioni preventive, la salute e la sicurezza dei lavoratori, nonché l’interesse degli altri stakeholders. A tal fine, sta valutando di porre in essere interventi di natura tecnica ed organizzativa, attraverso: • l’introduzione di un sistema integrato di gestione dei rischi e della sicurezza; • una continua analisi del rischio e della criticità dei processi; • l’adozione delle migliori tecnologie; • il controllo e l’aggiornamento delle metodologie di lavoro; • l’apporto di interventi formativi e di comunicazione.

5.7. Tutela della privacy

La privacy del collaboratore è tutelata adottando standard che specificano le informazioni chel’impresa richiede al collaboratore e le relative modalità di trattamento e conservazione. Tali standardprevedono inoltre il divieto, fatte salve le ipotesi previste dalla legge, di comunicare/diffondere i datipersonali senza previo consenso dell’interessato e stabiliscono le regole per il controllo, da parte diciascun collaboratore, delle norme a protezione della privacy. È esclusa qualsiasi indagine sulle idee,le preferenze, i gusti personali e, in generale, la vita privata dei collaboratori.

5.8 Tutela dell’integrità della persona

PATA S.P.A. si impegna a tutelare l’integrità morale dei collaboratori garantendo il diritto a condizionidi lavoro rispettose della dignità della persona. Per questo motivo salvaguarda i lavoratori da atti diviolenza psicologica, e contrasta qualsiasi atteggiamento o comportamento discriminatorio o lesivodella persona, delle sue convinzioni e delle sue preferenze (per esempio, nel caso di ingiurie, minacce,isolamento o eccessiva invadenza, limitazioni professionali). Non sono ammesse molestie sessuali edevono essere evitati comportamenti o discorsi che possano turbare la sensibilità della persona (peresempio, l’esposizione di immagini con espliciti riferimenti sessuali, allusioni insistenti e continuate).Il collaboratore che ritiene di essere stato oggetto di molestie o di essere stato discriminato per motivilegati all’età, al sesso, alla sessualità, alla razza, allo stato di salute, alla nazionalità, alle opinionipolitiche e alle credenze religiose, ecc., deve segnalare l’accaduto all’azienda che valuterà l’effettivaviolazione del Codice Etico. Le disparità non sono tuttavia considerate discriminazione se giustificateo giustificabili sulla base di criteri oggettivi.

5.9. Tutela dei beni aziendali

Ogni collaboratore è tenuto ad operare con diligenza per tutelare i beni aziendali, attraverso comportamenti responsabili ed in linea con le procedure operative predisposte per regolamentarne l’utilizzo, documentando con precisione il loro impiego. In particolare, ogni collaboratore deve: utilizzare con scrupolo e parsimonia i beni a lui affidati; • evitare utilizzi impropri dei beni aziendali che possano essere causa di danno o di riduzione di efficienza, o comunque in contrasto con l’interesse dell’azienda; • attuare quanto previsto dalle politiche aziendali in tema di sicurezza delle informazioni per garantirne l’integrità. L’azienda si riserva il diritto di impedire utilizzi distorti dei propri beni ed infrastrutture attraverso l’impiego di sistemi contabili, di reporting di controllo finanziario e di analisi e prevenzione dei rischi, fermo restando il rispetto di quanto previsto dalle leggi vigenti (Legge sulla Privacy, Statuto dei Lavoratori, ecc.). Per quanto riguarda le applicazioni informatiche, ogni collaboratore è tenuto a: • adottare scrupolosamente quanto previsto dalle politiche di sicurezza aziendali, al fine di non compromettere la funzionalità e la protezione dei sistemi informatici; • non inviare messaggi di posta elettronica minatori ed ingiuriosi, non ricorrere a linguaggio di basso livello, non esprimere commenti inappropriati che possano recare offesa alla persona e/o danno all’immagine aziendale; • non navigare su siti internet con contenuti indecorosi ed offensivi.

6. Area relazioni con i clienti

6.1. Acquisizione delle commesse

L’attività di PATA S.P.A. volta all’acquisizione delle commesse dovrà svolgersi nel rispetto di correttiprincipi economici, in un regolare contesto di mercato ed in leale competizione con i concorrenti,nell’osservanza delle norme legislative e regolamentari applicabili.

6.2. Contratti e comunicazioni ai clienti

I contratti e le comunicazioni ai clienti di PATA S.P.A. sono: • conformi alle normative vigenti, senza ricorrere a pratiche elusive o comunque scorrette; • completi, così da non trascurare alcun elemento rilevante ai fini della decisione del cliente; • tempestivamente comunicati e adeguatamente supportati da idonea documentazione.

6.3. Stile di comportamento dei collaboratori verso i clienti

Lo stile di comportamento di PATA S.P.A. nei confronti della clientela è improntato alla disponibilità, al rispetto e alla cortesia, nell’ottica di un rapporto collaborativo e di elevata professionalità.

6.4. Controllo della qualità e della Customer satisfaction

PATA S.P.A. si impegna a garantire adeguati standard di qualità dei servizi/prodotti offerti sulla basedi livelli predefiniti e a monitorare sistematicamente il corretto funzionamento del proprio sistema diqualità e quello dei suoi sub-fornitori.

7. Area relazioni con i fornitori

Le relazioni con i fornitori, comprensive dei contratti finanziari e di consulenza, sono regolate dalle norme di questo Codice Etico e sono oggetto di costante ed attento monitoraggio da parte dell’azienda, PATA S.P.A. si avvale di fornitori, appaltatori o subappaltatori che operino in conformità della normativa vigente e delle regole previste in questo codice Etico.

8. Area Comunicazioni e Informazioni Societarie

8.1. Trattamento delle informazioni

Le informazioni degli stakeholders sono trattate da PATA S.P.A. nel pieno rispetto delle norme sullariservatezza e sulla privacy. A tal fine sono applicate e costantemente aggiornate politiche e procedurespecifiche per la protezione delle informazioni.

8.2. Comunicazione all’esterno

La comunicazione di PATA S.P.A. verso i suoi stakeholders è improntata al rispetto del diritto all’informazione; in nessun caso è permesso divulgare notizie o commenti falsi o tendenziosi. Ogni attività di comunicazione rispetta le leggi, le regole, le pratiche di condotta professionale, ed è realizzata con chiarezza, trasparenza e tempestività salvaguardando, tra le altre, le informazioni “sensibili” e i segreti industriali.

9. L’ORGANISMO DI VIGILANZA E CONTROLLO DI PATA S.P.A.

Il compito di vigilare sull’osservanza del Codice Etico è affidato all’Organismo di Vigilanza e Controllo,organo monocratico istituzionalmente preposto al monitoraggio del funzionamento e osservanza delModello di Organizzazione e Gestione adottato da PATA S.P.A. ai sensi del D.Lgs.231/2001 e successive modificazioni, e dotato di autonomi poteri di iniziativa e controllo.

Per la disciplina e la regolamentazione, si rinvia al relativo Regolamento.

10. VIOLAZIONI DEL CODICE ETICO E SANZIONI

Osservanza del Codice Etico

L’osservanza delle norme del Codice di Etico deve considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali dei dipendenti ai sensi e per gli effetti dell’art. 2104 del Codice Civile. Essa deve altresì considerarsi parte essenziale delle obbligazioni contrattuali assunte anche dai collaboratori non subordinati e/o soggetti aventi relazioni d’affari con PATA S.P.A.. Nel rispetto della disciplina civile, penale ed amministrativa, l’accertata violazione del presente codice può costituire motivo di determinazione di sanzioni disciplinari da parte degli organi competenti. Per quanto attiene al Sistema sanzionatorio e disciplinare - contenente (compatibilmente con la Leggen. 300/1970 e con i CCNL applicati ai dipendenti e dirigenti) le procedure d’accertamento delleviolazioni del Codice etico e del Modello organizzativo da parte dei soggetti tenuti alla loro osservanzanonché le relative sanzioni – si rinvia al corrispondente paragrafo del vigente “Modello diorganizzazione, gestione e controllo ai sensi del D.lgs. 231/2001”.

11. Prevenzione della corruzione. Whistleblowing

Il dipendente che segnala al responsabile della prevenzione della corruzione dell'ente o all'Autorità nazionale anticorruzione o ancora all’autorità giudiziaria ordinaria o contabile o all’Organismo di Vigilanza di PATA S.P.A. le condotte illecite o di abuso di cui sia venuto a conoscenza in ragione del suo rapporto di lavoro, non può essere - per motivi collegati alla segnalazione - soggetto a sanzioni, demansionato, licenziato, trasferito o sottoposto a altre misure organizzative che abbiano un effetto negativo sulle condizioni di lavoro. Il dipendente dovrà essere reintegrato nel posto di lavoro in caso di licenziamento e dovranno essere considerati nulli tutti gli atti discriminatori o ritorsivi. L’onere di provare che le misure discriminatorie o ritorsive adottate nei confronti del segnalante sono motivate da ragioni estranee alla segnalazione sarà a carico dell’amministrazione. Non potrà, per nessun motivo, essere rivelata l’identità del dipendente che segnala atti discriminatori e, nell’ambito del procedimento penale, la segnalazione sarà coperta nei modi e nei termini di cui all’articolo 329 del codice di procedura penale. La segnalazione è sottratta all'accesso previsto dagli articoli 22 e seguenti della legge 7 agosto 1990, n. 241, e successive modificazioni.